Cosa è ASFOR e perché è così importante partecipare ad un master accreditato

ASFOR, Associazione Italiana per la Formazione Manageriale, è nata con lo scopo di sviluppare la cultura di gestione in Italia, di qualificare l’offerta di formazione manageriale adattandola continuamente alla dinamica della domanda.

Unica nel suo genere in Italia, è una Associazione tra soggetti con personalità giuridica operanti nel campo della formazione manageriale, sia come strutture dell’offerta sia come fruitori di servizi formativi (Scuole di Management, Istituzioni formative, Società e Corporate University-Academy del settore privato e pubblico), o che comunque ne sostengono lo sviluppo (vedi elenco Associati).

Attraverso il Processo di Accreditamento dei Master, che è attivo dal 1989, ASFOR ha ormai consolidato un modello di formazione manageriale – condiviso dalle direzioni dei master accreditati – in grado di produrre valore per i partecipanti e per le organizzazioni che si avvalgono della loro collaborazione e che, grazie alla visione globale, consente la possibilità al tessuto economico italiano di attivare una proiezione internazionale ancora più efficace. Un modello, il Processo di Accreditamento dei Master ASFOR, che rappresenta anche, attraverso l’attività di placement delle Business School coinvolte, un transito efficace per il migliore posizionamento del partecipante al master nel mercato del lavoro.

Un master accreditato ASFOR rivolto ai neolaureati offre, da un lato, l’apprendimento di contenuti disciplinari e, dall’altro, genera lo sviluppo di capacità manageriali e di soft skill riconosciute a livello internazionale.

Al fine di orientare a una giusta scelta, ASFOR ha definito i criteri per identificare un buon master. Tra questi, ne evidenziamo alcuni afferenti la caratterizzazione dei Master in General management e dei Master specialistici:

  • hanno una durata minima di 1200 ore (General management) o 1000 ore (specialistici);
  • il piano di studi prevede che una parte del programma sia dedicato ad aspetti generali del Management, ovvero alle tematiche gestionali dell’azienda e delle sue principali aree funzionali; e ad un periodo di stage presso le aziende;
  • le lezioni siano svolte da qualificati docenti e testimonial aziendali;
  • la didattica deve tener conto della necessità di sviluppare conoscenze e di utilizzare strumenti e comportamenti manageriali, attraverso l’uso di metodologie didattiche di tipo attivo;
  • la sede didattica del Master ha una sua chiara ed autonoma collocazione e una sua precisa visibilità;
  • a 6 mesi dal termine del percorso, almeno l’80% percentuale dei diplomati è occupato in attività professionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *