Master in Progettazione europea e gestione delle risorse del PNRR

Panoramica

Il ciclo di programmazione dei finanziamenti comunitari del prossimo settennio 2021-27 coincide con un momento  in cui sarà necessario rilanciare l’economia generale, provata dalle difficile fase pandemica. E’ importante farsi trovare pronti ed essere in grado di utilizzare al meglio i fondi comunitari che l'Italia e il nostro territorio avrà a disposizione per poter  promuovere percorsi di crescita economica e sociale, a cui si aggiungeranno le opportunità provenienti dal Next Generation UE e dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza “Italia Domani”.

Il Master in Euro-Progettazione muove dalla necessità di formare esperti capaci di valorizzare risorse pubbliche, dirette ed indirette, per affrontare le sfide europee che ci attendono dal punto di vista economico, sociale, ambientale e tecnologico.

Il Master promuove l’acquisizione di strumenti e conoscenze teoriche e abilità pratiche per l’ideazione, la realizzazione e la gestione di progetti europei per competere in un contesto globale in cui la capacità di intercettare fonti di finanziamento rappresenterà sempre più una leva decisiva per innescare processi di crescita e sviluppo.

Obiettivi Didattici

Quella dell’europrogettazione è una storia relativamente recente che si è affermata di pari passo con il diffondersi dei progetti europei come modalità per finanziare e realizzare attività specifiche da parte di enti, organizzazioni, associazioni, istituzioni. Un europrogettista si distingue da altre figure professionali per la conoscenza delle fonti di finanziamento e delle procedure di progettazione e di gestione dei progetti propri dell’Unione europea e delle istituzioni ad essa collegate.

Obiettivo del Master è quello di rafforzare la figura dell’europrogettista per accrescere la qualità dei progetti in coerenza con il fabbisogno territoriale.

Il master si pone l’obiettivo di fornire una overview sulla programmazione UE 2021-27, sul Piano di Ripresa e Resilienza Italia Domani,  e sugli strumenti e metodologie di progettazione, con focus specifici su: mappatura dei Fondi Europei, Tipologia e programmi, Metodologie per la redazione di progetti Europei, Strumenti di project management applicati ai progetti UE, Monitoraggio e Rendicontazione e Comunicazione e disseminazione dei risultati.

SVILUPPO PROFESSIONALE

86 corsisti su 100 trovano lavoro entro 6 mesi dalla fine del nostro Master!

Competenze

Le competenze che fanno la differenza.

Supportare gli allievi nella costruzione dei progetti professionali e di vita è la missione che la Scuola persegue con la sua attività. Lo staff di AFORISMA condivide la responsabilità etica di conciliare gli obiettivi d’impresa con le esigenze e le aspettative delle persone.

La partecipazione ai Master permette agli allievi di sviluppare quelle competenze trasversali, oggi fortemente richieste, che “fanno la differenza” per un professionista che voglia ricoprire un ruolo significativo:

  • Incrementare le competenze logico-razionali e comportamentali: affrontare e risolvere problemi di varia complessità, sviluppare capacità sociali relazionali e organizzative, saper lavorare in gruppo e comunicare in maniera efficace, condurre riunioni, gestire un discorso in pubblico, possedere capacità di negoziazione, di empatia etc fanno parte di quelle competenze trasversali necessarie per svolgere con efficacia il proprio lavoro intellettuale in un contesto organizzativo;
  • Essere consapevoli, attraverso un percorso guidato di orientamento al lavoro e auto-valutazione, delle proprie inclinazioni e attitudini professionali in vista della costruzione di un Progetto Professionale concreto che tenga conto sia del MdL di riferimento che delle proprie aspirazioni;
  • Saper ricercare, selezionare e gestire le informazioni. Le molteplici informazioni che ci provengono dall’esterno, oggi ancor di più grazie alla rete internet, necessitano di capacità selettive da parte del fruitore per evitare di restare “intrappolati” e confusi dall’enormità di input che si ricevono;
  • Competenze imprenditoriali per sviluppare la cultura d’impresa e favorire l’imprenditorialità. Verranno forniti agli allievi strumenti e metodologie per costituire un’impresa: avviare un processo organizzato di analisi dell’idea di impresa e redigere un piano di fattibilità (o business plan);

•          Conoscere e fronteggiare il mercato del lavoro: normative vigenti e aspetti contrattuali; possibilità concreta di collocamento nelle realtà aziendali; profili maggiormente richiesti dal MdL; affrontare test attitudinali, colloqui di lavoro e prove di assessment; redazione del curriculum vitae.

Sbocchi professionali

Un Europrogettista deve essere dotato di solide base di project management, di capacità di elaborazione e scrittura nell’ambito tecnico in cui opera, e di capacità comunicative, amministrative e finanziarie.

A conclusione del percorso i partecipanti:

  • sapranno orientarsi tra le differenti forme di Fondi a gestione diretta e indiretta al fine di rintracciare le “call” più in linea alle progettualità desiderate;
  • saranno in grado di analizzare il contesto;
  • sapranno riconoscere i requisiti di accessibilità di una call;
  • saranno in grado di leggere e interpretare un programma e/o call;
  • avranno acquisito proprietà di linguaggio progettuale;
  • Saranno in grado di sviluppare una proposta progettuale utilizzando le appropriate metodologie e strumenti di progettazione;
  • sapranno formulare idee innovative che rispondano ai bisogni rilevati;
  • sapranno costruire una partnership e comunicare con attori e partner internazionali;
  • conosceranno gli attori, i processi, gli output e le tecniche fondamentali della gestione dei progetti;
  • saranno in grado di identificare e definire obiettivi, ruoli e responsabilità di un progetto;
  • saranno in grado di sviluppare un piano di progetto e gestirne l’avanzamento fino alla chiusura;
  • conosceranno le tecniche di rendicontazione di un progetto finanziato;
  • sapranno applicare le tecniche di monitoraggio delle attività;
  • saranno in grado di adottare modalità di coordinamento del lavoro;
  • sapranno utilizzare tecniche di pianificazione delle attività e di time management;
  • saranno in grado di lavorare e gestire un team;
  • sapranno adottare tecniche di negoziazione, networking e public relations.

Alcune delle aziende partner in cui potresti fare lo stage

Comune di Galatina
Distretto Produttivo Puglia Creativa
Legacoop
Sinergia Cooperativa
Must
ItaliaCamp
IIPM
IHF
Halieus
Demostene
The Qube
Comune di Andrano
Città di Lecce

Struttura

Un programma completo, basato sul saper fare.

Perseguendo l’obiettivo di specializzare professionalità in grado di saper agire nel campo dell’Europrogettazione, il Master promuove:

HARD SKILLS: competenze tecniche, che vanno dalla generazione dell’idea progettuale, alla sua gestione.

SOFT SKILLS: competenze trasversali e capacità personali volte a facilitare la comunicazione, coordinamento e gestione delle relazioni tra diversi soggetti.

Il Master si sviluppa in moduli didattici e ha una durata di 1000 ore, così distribuite:

  • 500 ore d’aula (7 mesi)
  • 500 ore di Stage aziendale (3 mesi)

E’ prevista una frequenza di 2 giorni a settimana, dalle 09:00 alle 18:00.

Le sessioni frontali sono dedicate a fornire ai partecipanti la conoscenza degli strumenti e metodologie più aggiornate di progettazione e gestione progettuale attraverso un approccio metodologico di taglio pratico.

Le sessioni laboratoriali hanno, invece, lo scopo di mettere in pratica le nozioni apprese  attraverso la redazione di Report su specifiche politiche europee; analisi delle call, analisi di best practices, analisi dei criteri di valutazione, pianificazione delle attività, elaborazione di networking plan, redazione di progetto.

Business English

60 Ore

Be international!

Una combinazione di lezioni di inglese generale e altre focalizzate sulla progettazione, strutturate per farti acquisire le competenze linguistiche per comunicare efficacemente.
Potrai dimostrare di possedere le giuste competenze linguistiche per scrivere, gestire e comunicare adeguatamente i progetti europei.

 

FAD e Study Group

200 Ore

Insieme è meglio!

Da un lato una piattaforma on-line che favorisce lo scambio allievi/scuola/docenti e l’auto-apprendimento; dall’altro il Cooperative Learning attraverso cui gli allievi hanno la possibilità di apprendere in piccoli gruppi, aiutandosi reciprocamente e sentendosi corresponsabili del reciproco percorso.

Project Work

200 Ore

È il tuo turno!

Prenderai parte allo sviluppo di un progetto in risposta a specifiche call di Programmi Europei in collaborazione con Enti e Organizzazioni Partner.  Sarai inserito in un gruppo di lavoro con l’obiettivo di analizzare e sviluppare un progetto ad alto livello di complessità. Il Project Work ha valore di esame finale.

Stage in Azienda

500 Ore

Passiamo ai fatti!

Sarai inserito all’interno di contesti professionali, anche internazionali, per un percorso formativo concreto della durata di 4/6 mesi. Metterai in pratica le competenze acquisite nelle fasi precedenti, avrai la possibilità di vivere da vicino le dinamiche all’interno di realtà di altissimo valore. Sarai retribuito secondo le normative regionali.

Programma Didattico

Modulo 1: Impianto istituzionale dell’Unione Europea:

  • Strategie e Politiche comunitarie
  • La programmazione 2021-27
  • Programmi europei a gestione diretta
  • I programmi UE ( Erasmus, Life, Horizon, Creative Europe, EaSIecc);
  • Fondi strutturali (FSE, FESR, PSR, PNRR), Fondi Operatori regionali e Nazionali (POR e PON).

Modulo 2:  Strumenti di Cooperazione

  • Cooperazione allo sviluppo,
  • Cooperazione decentrata,
  • Cooperazione territoriale, transfrontaliera, transnazionale, interregionale,
  • Programmi con paesi terzi

Modulo 3: Cos’è un progetto: dal bisogno al progetto

  • Genesi
  • Programma e progetto
  • Analisi del fabbisogno e Lettura contesto
  • SWOT Analysis
  • Gli strumenti di progettazione partecipata (Design Thinking, Focus Group, Brainstorming Partecipato)

Modulo 4: Strumenti di Progettazione

  • Project Life Cycle
  • Logical framework
  • WBS, OBS, CBS, Gantt chart
  • Analisi del Rischio
  • Altri strumenti: BMC

Modulo 5: Il partenariato

  • Rapporti tra partner
  • Consortium agreement
  • Modelli di contratto e convenzioni di finanziamento
  • Strategie di lobby

Modulo 6:  Budgeting e rendicontazione

  • L’identificazione del fabbisogno finanziario;
  • La determinazione dei costi di progetto
  • Costi ammissibili e non ammissibili
  • La redazione del budget finanziario
  • I flussi finanziari
  • Procedure per una corretta gestione finanziaria
  • I rapporti di rendicontazione
  • Timesheet e altre documentazioni di riscontro formale
  • Correzione degli scostamenti e modifiche di budget

Modulo 7: Comportamento Organizzativo

  • Soft Skill Lab
  • Bilancio delle Competenze

 Modulo 8 Gestione e implementazione di progetto

  • Project management (propedeutico certificazione ISIPM)

Modulo 9: Writing in Business English

  • Come affrontare le sezioni di un application form;
  • Jargon/terminology;
  • Come scrivere un executive summary: struttura;
  • Preparare una presentazione per un progetto;
  • Project structure;
  • Vocabolo progettuale

Modulo 10: Il Piano di disseminazione

  • Dissemination Plan;
  • La Visibilità;
  • Piano di comunicazione interna ed esterna;

Modulo 11: Monitoraggio e Valutazione

  • Gli Indicatori;
  • Il Piano di monitoraggio
  • Procedure di Controllo di Gestione
  • Valutazioni d’impatto.

 

Career Counselling e Bilancio delle Competenze

La costruzione di un percorso professionale e di vita

Durante l’intero percorso formativo gli allievi, partendo da un’autovalutazione delle proprie inclinazioni e attitudini professionali e dalla capacità di fronteggiare il mercato del lavoro, sono supportati dallo staff interno dei counsellor in un percorso guidato di orientamento e lavoro.  Si tratta di un percorso trasversale, continuo, strutturato e altamente personalizzato, che si integra alle ore di formazione in aula e di lavoro sullo sviluppo delle soft skills.

Il percorso di Career Counselling si struttura in tre importanti momenti:

  • in apertura, in occasione dello svolgimento delle prove di selezione e delle prove d’ingresso. La finalità è individuare attitudini, punti di forza ed eventuali lacune di conoscenze e comportamenti da recuperare;
  • in itinere, attraverso la compilazione di schede, test psicoattitudinali, prove di verifica, colloqui con gli orientatori e lo svolgimento di attività di socializzazione, di assessment, role play e di simulazioni di prove di selezione. Operativamente, inoltre, gli allievi sviluppano la conoscenza degli strumenti e dei canali di ricerca nel complesso mercato del lavoro, di come si sostiene un colloquio e della redazione del curriculum vitae.
  • in chiusura, attraverso la definizione del progetto professionale e di vita e la redazione del carnet delle competenze, che certifica il portfolio competenze di ciascun allievo.

Gli strumenti adottati sono quelli del Bilancio delle Competenze.

In quest’ottica, il Bilancio delle Competenze ed il Career Counselling rappresentano un percorso di valutazione della situazione attuale e potenziale dell’allievo, che si conclude con l’elaborazione di un progetto finalizzato allo sviluppo professionale della persona e di un profilo psicoattitudinale.

Il percorso completo e complesso è parte del know how proprio della Scuola e racchiuso nel Manuale di gestione della qualità di AFORISMA, certificato dall’organismo DetNorske Veritas Italia srl (DNV) a norma UNI EN ISO 9001:2015.

Il percorso è anche certificato a livello europeo, in quanto oggetto di studio e confronto all’interno del Progetto Pilota “Counselling: Certified Professionals and Processes”, Programma Leonardo da Vinci 2004, di cui AFORISMA è stata coordinatore scientifico.

 

Valutazione e Monitoraggio

L’efficacia, step by step

Durante lo svolgimento del Master sono previsti momenti di verifica volti a fornire sia ai docenti che ai partecipanti un puntuale ritorno circa l’efficacia del processo di apprendimento.

La valutazione complessiva tiene conto di molteplici fattori: il livello delle conoscenze, delle abilità pratiche, lo sviluppo delle capacità di analisi e di sintesi, il contributo al processo di apprendimento collettivo, così come le capacità progettuali, la leadership, lo spirito di iniziativa dei partecipanti.

Strumenti di verifica sono le prove scritte, le simulazioni, le esercitazioni individuali, i lavori di gruppo, i brief aziendali e il project work quale esame finale, i questionari di valutazione delle varie fasi di sviluppo del Master.

Stage

Lo stage rappresenta l’ultima parte del percorso formativo legato al Master AFORISMA.

Ogni stage è progettato con cura affinché ogni allievo possa fattivamente mettersi alla prova, vivere un ruolo all’interno dell’organizzazione, sperimentare quanto appreso nel corso delle diverse attività in aula, attraverso una visione integrata delle problematiche organizzative. Consente di vivere un’esperienza professionalizzante calibrata sulle attitudini e potenzialità degli allievi, definite sulla base di colloqui di orientamento, oltre che della necessità espressa dagli enti e organizzazioni partner della Scuola. Gli stage, infatti, si svolgono presso partner selezionati sull’intero territorio nazionale e sono scelti in base alla coerenza fra i progetti proposti e gli obiettivi formativi del programma.

 

Placement

La Scuola propone ai propri ex allievi a 6 mesi dal termine del Master una scheda di valutazione di livello qualitativo, per la misurazione delle abilità intellettuali, professionali, relazionali e sociali degli allievi, e di livello quantitativo con la rilevazione della percentuale di placement (inserimento lavorativo).

Le ultime rilevazioni riportano un dato di Placement complessivo pari a 86%.

Nell’ambito del servizio di accompagnamento e orientamento al lavoro, AFORISMA ha dato vita a un Ufficio Stage e Placement, la cui finalità è quella di favorire l‘inserimento dei propri allievi nel mondo del lavoro.

L’obiettivo è quello di accompagnare ogni allievo durante la fase dello stage fino alla completa integrazione nel mondo del lavoro per poi continuare, nel processo di accompagnamento orientativo, con aggiornamenti tematici rispetto al settore di appartenenza formativa e lavorativa. Per raggiungere gli obiettivi, svolgiamo attività di supporto finalizzate a facilitare la ricerca consapevole del lavoro inviando la tua candidatura alle aziende partner e/o inoltrandoti annunci di lavoro pervenutici dalle aziende collegate.

È un’area strategica che si è rivelata fondamentale per gli allievi e per gli ex allievi.

Metodologie Didattiche

La centralità dell’apprendimento

L’apprendimento di nozioni sviluppa conoscenze, l’apprendimento esperienziale sviluppa abilità. L’insieme delle due sviluppa le competenze. (Elisabetta Salvati, Presidente AFORISMA School of Management)

Il modello formativo di AFORISMA rappresenta un punto di riferimento importante nell’ambito della Formazione Manageriale e organizzativa ed ha caratteri fortemente innovativi.

La strutturazione didattica è basata sull’integrazione di elevati contenuti culturali e specialistici associata ad un approccio di tipo operativo ed esperienziale (Learning By Doing), secondo la cornice metodologica delle Flipped Classroom, un approccio metodologico che ribalta il tradizionale ciclo di apprendimento fatto di lezione frontale, studio individuale a casa e verifiche in classe.

Le giornate di lezione, pertanto, sono generalmente strutturate in questo modo:

1) breve panoramica dei concetti chiave;

2) lancio dell’esercitazione/mini project work;

3) lavoro di gruppo degli allievi (seguiti dai docenti e/o dai tutor didattici);

4) condivisione e presentazione dei risultati prodotti in plenaria;

5) restituzione del feedback e spiegazione da parte del docente.

L’apprendimento esperienziale è processo programmato e strutturato in esperienze dirette, strumenti di riflessione e facilitazione mirati a promuovere le conoscenze del settore lavorativo in cui si opera e sviluppare le competenze pratico-operative e trasversali necessarie.

Le metodologie didattiche inserite nel processo di apprendimento della Scuola si collocano nell’ambito di quattro gruppi di tecniche attive:

  • tecniche simulative, per l’interpretazione e l’analisi dei comportamenti e dei ruoli sociali assunti nelle relazioni interpersonali e per lo sviluppo delle competenze decisionali e procedurali;
  • tecniche di analisi della situazione sui casi reali, per lo sviluppo di capacità analitiche e predittive;
  • tecniche diriproduzione operativa, per affinare le abilità tecniche e operative mediante la riproduzione di una procedura;
  • tecniche di produzione cooperativa (Cooperative Learning), per lo sviluppo integrato di competenze cognitive, operative e relazionali.

L’insieme di queste metodologie viene attuato in specifici mini project work, lavori di gruppo volti a simulare l’analisi, lo sviluppo, la risoluzione di casi aziendali.

 

Smart Learning e didattica in presenza

Un apprendimento al passo con i tempi

AFORISMA è dotata di una piattaforma customizzata Moodle, un ambiente di apprendimento virtuale dinamico e interattivo, nel quale docenti e allievi possono confrontarsi anche a distanza utilizzando tutti gli strumenti a disposizione: chat, forum, aule virtuali per le lezioni e i lavori di gruppo, compiti e workshop, sezioni e cartelle dedicate alla condivisione di dispense e materiali di approfondimento, quiz di fine modulo e test di verifica delle conoscenze. Questa piattaforma è stata ulteriormente potenziata e sviluppata a fronte della situazione generata dal Covid-19. Pertanto, gli strumenti offerti da Moodle sono stati integrati e potenziati con:

– strumenti di editing condiviso forniti dalla Suite Google (spazio di archiviazione illimitato su drive, indirizzo e-mail personalizzato con dominio AFORISMA per ogni allievo, Jamboard per brainstorming e lavagne virtuali, meet per le riunioni virtuali);

– le aule virtuali e i webinar offerti da Zoom, ma anche Jitsi e Meet per i lavori di gruppo e le esercitazioni.

In questo modo, accedendo in piattaforma, allievi e docenti hanno a disposizione tutti i materiali didattici, le tracce dei lavori da svolgere, i lavori già svolti in gruppo o individualmente, le aule virtuali e il riepilogo dei risultati ai test di verifica svolti, con un semplice click, sempre e ovunque. Infatti, la piattaforma è disponibile anche in versione mobile, scaricando gratuitamente l’app dedicata dallo store del proprio smartphone.

AFORISMA è perfettamente attrezzata per lo svolgimento delle lezioni di General Management in presenza, garantendo il rispetto delle norme di sicurezza legate al Covid 19.

Infatti, sono state allestite due aule destinate alle lezioni di General Management:

– ogni aula ha una capienza di 20 persone, con i banchi disposti ad almeno 1 mt di distanza gli uni dagli altri;

– all’interno di ogni aula sono presenti telecamere a soffitto e microfoni ambientali al fine di garantire l’interazione tra un’aula e l’altra aprendo un collegamento con Zoom;

– nei corridoi è presente la segnaletica finalizzata a separare la porta di ingresso e quella di uscita, al fine di evitare assembramenti;

– nelle aule e nei locali della Scuola sono presenti dispenser utili all’igienizzazione frequente delle mani;

Inoltre, AFORISMA fornisce ai propri allievi delle mascherine brandizzate, realizzate a mano in cotone.

Think Tank e Networking

L’arte di pensare in rete

Nel processo di sviluppo manageriale dei programmi formativi di AFORISMA un ruolo centrale assumono i momenti di networking e di scambio. La Scuola crede fortemente che nessun percorso formativo possa generare valore se non è accompagnato da momenti di speculazione intellettuale che permettano la valorizzazione delle competenze, della comunità e dell’identità personale.

  • Think Tank (dall’inglese “serbatoio di pensiero”). E’ uno spazio di sviluppo del pensiero attivo, critico e riflessivo dei partecipanti. E’ costituito da una serie di incontri di scambio pensati per cogliere i cambiamenti in atto e generare idee di valore grazie a dibattiti e riflessioni in materia di lavoro, occupazione, politiche attive per il lavoro e per i giovani, politica economica, impresa, cittadinanza attiva e democrazia, cultura, valori.

La riflessione, il confronto, l’interrogazione, la ricerca all’interno del Think Tank sono guidate da expertise ogni volta distinte e differenti: referenti istituzionali e politici, direzione didattica, professori universitari, responsabili di aziende e manager, giovani impegnati attivamente. Gli allievi dei percorsi Master elaborano delle riflessioni e un’intervista semi-strutturata da sottoporre di volta in volta all’ospite per attivare il confronto e il dibattito sui temi caldi di interesse, partendo dall’analisi dell’ultimo libro pubblicato dall’ospite di turno.

Gli ospiti che saranno invitati ad intervenire si distinguono per i contenuti umani, culturali e professionali della loro storia di vita, per quanto realizzato e per il concreto impegno civile – oltre che professionale – espresso, presentandosi ai nostri allievi come “modelli positivi”.

 

Negli ultimi anni accademici, sono stati ospiti dei Think Tank:

– 22/02/2019 Enrico Letta con il libro “Ho imparato”;

– 18/04/2019 Pierluigi Celli con il libro “La stagione delle nomine”;

– 17/05/2019 Paolo Borrometi con il libro “Un morto ogni tanto”;

– 07/06/2019 Elsa Fornero con il libro “Chi ha paura delle riforme”;

– 16/12/2019 Carlo Cottarelli con il libro “Pachidermi e pappagalli”;

– 24/01/2020 e 16/12/2020 Massimiliano Valerii con i libri “La notte di un’epoca” e “Il contagio del desiderio”.

– 25/02/2021 Tito Boeri con il libro “Riprendiamoci lo Stato”.

 

  • Network professionale. La presenza in aula, tra i partecipanti, di expertise e professionalità differenti rappresenta un terreno fertile per l’attivazione di processi di scambio tra culture e esperienze imprenditoriali differenti. Il network è sostenuto dalla Scuola anche successivamente alla conclusione del percorso formativo, in quanto potenziale base per la nascita di idee integrate e innovative.

 

Project Work

L’esame finale del percorso.

Il project work rappresenta l’esame finale del Master ed è soggetto alla valutazione di una commissione. Rappresenterà l’elaborazione di un vero e proprio progetto in risposta a specifiche call di Programmi Europei in collaborazione con enti e organizzazioni partner.

Durante tale fase, gli allievi, in maniera autonoma e con il supporto di docenti e assistenti, applicano e collegano le tecniche, le conoscenze e le competenze acquisite in aula.

Il Project work rappresenta una sperimentazione attiva e concreta dei contenuti appresi durante un percorso formativo, rifacendosi ad un modello di tipo “learning by doing “e “cooperative learning”.

Manager, professionisti e consulenti

La Faculty della Scuola, condividendo i valori di AFORISMA, rappresenta una fonte indispensabile per la trasmissione dei saperi. Il corpo docente è costituito da affermati manager, professionisti e consulenti aziendali con una prolungata esperienza nel campo della formazione avanzata, in grado di trasmettere i contenuti teorico-pratici con continui riferimenti alle esperienze acquisite sul campo e ai problemi concreti della vita professionale.

Pia Antonaci

Pia Antonaci

EU Project Coordinator - Sinergia Società Cooperativa Sociale
Bianca Bronzino

Bianca Bronzino

Funzionario Direttivo Innovazione ARET - Pugliapromozione
Nando Cannone

Nando Cannone

Fondatore e Ceo - Blue Web
Patrizia Carratta

Patrizia Carratta

Officer MIBACT
Enrico Ciavolino

Enrico Ciavolino

Docente Associato Psicometria e Statistica e Direttore S.A.R.A. Lab
Gianfranco Gatti

Gianfranco Gatti

Consulente e Formatore
Giorgio Giaffreda

Giorgio Giaffreda

Docente Senior
Gianluca Greco

Gianluca Greco

Consulente e formatore
Cinzia Lagioia

Cinzia Lagioia

Direttore - Distretto Produttivo Puglia Creativa
Luciano Stella

Luciano Stella

Fondatore e Amministratore Unico di Must & Partners
Vanessa Coppola

Vanessa Coppola

CEO & Co-Founder - Vinoled srls
Michele De Luca

Michele De Luca

Responsabile Finanza Agevolata - TQC srsl
Davide Di Muri

Davide Di Muri

Project Coordinator
Raffaella Ferreri

Raffaella Ferreri

Marketing & Communication Manager - The Qube Incubator
Lara Mastrogiovanni

Lara Mastrogiovanni

EU Project Director - Work In Progress - W.I.P.
Salvatore Modeo

Salvatore Modeo

CEO and Co-Founder MRS SRL - Project Manager

Quota di partecipazione al Master:€ 7.500

  • Pass Laureati
  • Pass Laureati 2022

Quota di partecipazione

Il costo del master in Progettazione Europea e gestione delle risorse del PNRR è di €7.500,00 (+ iva se ed in quanto dovuta). Sono disponibili borse di studio a copertura totale e parziale del costo del master.

Rateizzazione personalizzata

La retta di frequenza del Master è da corrispondere in 4 rate. Sulla base di richieste argomentate e specifiche, da valutare in singoli colloqui, è possibile accordare un numero maggiore di rate.

Borse di Studio

La regione Puglia rimborsa del tutto in parte le spese per sostenere il master AFORISMA in Progettazione europea e gestione delle risorse del PNRR.

Chi può accedere alle Borse di Studio?
• Residenti in Puglia da almeno 3 anni;
• in possesso del Diploma di Laurea triennale o specialistica;
• non abbiano già fruito di borse di studio per Master post lauream erogate dalla
Regione Puglia;
• un reddito familiare non superiore ad € 35.000,00 (I.S.E.E.).

Finanziamenti

Accordi con istituti di credito

AFORISMA, in collaborazione con alcune banche, mette a disposizione dei partecipanti finanziamenti con pagamenti rateali a tasso ZERO (fino a 24 mesi).

Rateizzazione personalizzata

La retta di frequenza del master è da corrispondere in 4 rate. Sulla base di richieste argomentate e specifiche, da valutare in singoli colloqui, è possibile accordare un numero maggiore di rate.

 

Requisiti di Ammissione

La ricerca dei migliori talenti

I Master sono a numero chiuso.

L’ammissione ai Master avviene attraverso un processo selettivo che valorizza motivazioni e attitudini.

Il Master in Europrogettazione è destinato a:

  • a laureati che intendano inserirsi nel mondo del lavoro come progettisti;
  • referenti del terzo settore, associazioni di categoria, sindacali, di volontariato, operatori del settore pubblico e privato e di organizzazioni internazionali e non governative;
  • professionisti del mondo della formazione e ricerca.

Per essere ammessi al Master è necessario soddisfare i seguenti requisiti:

  • Lauree in qualsiasi disciplina (triennale, magistrale, V.O.)
  • Forte motivazione
  • Capacità relazionali e comunicative
  • Età massima di 32 anni

Attestazione finale

La Certificazione dell’apprendimento.

Certificato finale. Al termine del master ogni partecipante riceverà il Carnet delle Competenze, quale report finale delle competenze acquisite in aula e in fase di project work, certificate dalla Scuola attraverso il sistema di valutazione degli apprendimenti in itinere e finale, con l’esame di chiusura. Sarà inoltre fornita una Attestazione Finale contenente i dati sulla frequenza dell’allievo, sulla durata del percorso e la sua articolazione.

Il Diploma ha valore professionale e, come titolo culturale, è valutabile secondo la normativa vigente nei termini indicati nelle tabelle dei pubblici concorsi. Per alcuni bandi, l’attestato di specializzazione è indispensabile per la partecipazione.

Processo di Selezione

Il processo di selezione prevede un primo step di valutazione dei requisiti di ammissione, attraverso la compilazione della domanda di ammissione alla selezione. In caso di valutazione positiva della domanda, è possibile accedere alle successive prove di selezione che consistono in:

  • test psicoattitudinali e di logica, finalizzati a far emergere le competenze/potenzialità in termini di: intelligenza emotiva, capacità logiche, logico-visive, logico-numeriche e problem solving;
  • prova di assessment, finalizzata a far emergere la capacità di collaborazione e di integrazione all’interno di un gruppo, o prova di problem solving, per la quale non sono richieste competenze tecniche specifiche;
  • colloquio attitudinale e motivazionale, finalizzato alla rilevazione di motivazioni, attitudini e potenzialità.

Il processo di selezione si svolgerà online, grazie alla nostra piattaforma FAD.

Il Master in Breve

Lecce - 24/11/2022

Durata: 10 mesi

Format: Part-time; in presenza

Borsa di Studio: Pass Laureati

Finanziamento: Pass Laureati 2022