Brand Manager: chi è e cosa fa.

Spesso si sente parlare di Brand Manager senza sapere di chi o di che cosa si stia parlano davvero. Non è una figura universalmente conosciuta come l’Amministratore Delegato (o CEO) che, si sa, è il vertice della piramide aziendale. Si trova un pò più in basso, ma è la figura chiave per il successo dell’impresa e un master in Marketing e Digital Communication Strategy è la formazione più idonea per acquisire le giuste competenze ed immettersi nel mondo del lavoro. Conosciamolo meglio.

Il brand manager è la persona che ha la responsabilità di sviluppare ed implementare progetti marketing volti ad accrescere l’immagine di un prodotto specifico. Si occupa dell’ideazione, implementazione e gestione del piano di produzione di un prodotto o di una linea di prodotti di una specifica marca. Studia la domanda e l’offerta corrente sul mercato di uguali prodotti della concorrenza o di prodotti affini al fine di elaborare il piano ottimale di produzione, tenendo conto dei vincoli di produzione della catena produttiva del prodotto stesso. Idea eventuali nuove strategie volte al miglioramento del prodotto. Lavora a stretto contatto con le altre funzioni dell’azienda coinvolte nella produzione. Può essere responsabile del coordinamento degli specialisti coinvolti nelle funzioni legate alla produzione e commercializzazione del prodotto.

Di cosa si occupa il Brand Manager?

In generale, il Brand Manager è il responsabile del marchio a tutti i livelli: riporta alla direzione e si interfaccia costantemente sia con la produzione – per lo sviluppo di nuovi prodotti, tenendo conto dei vincoli di produzione – che con i settori marketing & comunicazione e vendite, per quanto riguarda l’implementazione della strategia commerciale.

In qualità di Brand Specialist, definisce la brand identity del marchio, legata a immagini emotive, rappresentazioni ed elementi distintivi della marca, per arrivare alla mente e al cuore dei consumatori. Infatti, i brand di successo sono quelli in grado si soddisfare pienamente le esigenze dei consumatori e diventare la scelta preferita nel mercato di riferimento.

 I compiti del Brand Manager

Il Brand Manager esegue un’analisi quantitativa e qualitativa del mercato, studia le preferenze e le abitudini di acquisto dei consumatori relativamente ai prodotti simili della concorrenza. Grazie all’analisi dei dati raccolti, il Brand Manager elabora una strategia di sviluppo della marca a lungo termine e definisce il marketing plan (obiettivi, priorità, marketing mix) per il brand assegnato, allineandosi agli obiettivi di business aziendali. Cura l’immagine del prodotto – la presentazione, il logo, la confezione (packaging) – e si occupa poi di implementare i piani di marketing in collaborazione con il Marketing Manager, all’interno del budget concordato.

Gestisce quindi tutte le attività di comunicazione e di promozione pianificate, tra cui ad esempio: campagne di comunicazione, digital branding, pubbliche relazioni, promozione del marchio nei punti vendita ecc. in collaborazione sia con i colleghi del reparto marketing sia con collaboratori esterni (agenzie pubblicitarie ecc.).

Monitora l’impatto delle attività di marketing sul raggiungimento degli obiettivi e, se necessario, adegua le strategie per rispondere in modo flessibile a cambiamenti nella domanda, politiche commerciali dei concorrenti, tendenze di consumo, capacità produttiva aziendale.

In particolare, le attività di branding sono fondamentali quando si tratta del lancio di nuovi prodotti e servizi, o del rebranding di prodotti o marche già esistenti, per i quali è richiesto di ridefinire l’identità e il progetto strategico. Uno dei compiti del Brand Manager infatti è anche quello di strutturare e pianificare strategie ottimali per il miglioramento del prodotto, dopo aver valutato sia competitors sia le preferenze e le necessità dei consumatori attuali e potenziali.

Altre curiosità

▶︎ In realtà non si possono definire tutte le fasi e i singoli processi del Brand Manager: occorre immaginare un marchio e quindi pensare a tutte le azioni e le attività ad esso legate. Ogni singola sfaccettatura è a capo del Brand Manager.

▶︎ Dal punto di vista del guadagno, il Brand Manager è una delle figure più retribuite all’interno dell’azienda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.